“Ricordi Corrispondenti”

In nome del danaro,
lavori irrispettosi
Il bagno restaurato
l’idea rubata
l’ignoranza fracassante.
Tutti i ricordi corrispondenti
ad un giorno in quel giorno,
l’oggi è giusto,
echi di diffamazione;
in nome dell’apparire,
denunce troppo grandi,
troppe persone corrispondenti
a quella persona in una persona.
Ritardi inestimabili.

Questa poesia è scritta dall’amico Andrea Tavazzani, poesia che con enorme soddisfazione e gioia ho allegato alla mia opera “Casa di bambola”, ciò di cui l’amico Andrea parla è una chiave di lettura della mia opera che mi affascina o sono solo pensieri che spesso percorrono la mia mente e sollecitano il mio animo, magari entrambe le cose.